Tariffa integrata: si apre una nuova era per i trasporti pubblici in Ticino

Dal primo settembre in Ticino sarà necessario un solo biglietto per arrivare a destinazione, e nella maggior parte dei casi il viaggio costerà anche meno: entra in vigore in Ticino la tariffa integrata, che estende ai biglietti singoli i vantaggi dell’abbonamento Arcobaleno.

La novità rappresenta un’altra tappa importante per avvicinare il Ticino agli standard svizzeri in materia di trasporti pubblici: lo ha sottolineato il capo del Dipartimento del territorio Marco Borradori presentando a Bellinzona la novità che semplificherà notevolmente l’uso dei mezzi pubblici di trasporto.

L’impegno è stato importante: l’investimento per il sistema informatico e la posa dei distributori è stato di 18 milioni di franchi. Ma il successo dell’abbonamento Arcobaleno, le cui vendite sono passate da 18’000 nel 1997 a 40’000 nel 2011, e il continuo aumento dei passeggeri di TILO ha confermato che il potenziamento dei trasporti pubblici risponde ad un vero bisogno.

A partire dal 1. settembre, attraverso i distributori di biglietti, gli apparecchi di vendita sui bus, gli sportelli o via internet sarà possibile acquistare biglietti singoli per ogni destinazione della comunità tariffale.

Il prezzo dipende dalle zone in cui si trova la destinazione. Durante il periodo di validità del biglietto – da una a due a tre ore – sarà possibile spostarsi sui mezzi di trasporto delle zone per cui il biglietto è valido, senza riguardi per la tratta: è possibile anche andare e tornare, naturalmente a condizione di non superare il tempo di validità.

Il biglietto per Lugano acquistato per esempio sull’autopostale ad Arogno è valido oltre che sul Tilo da Maroggia a Lugano, anche per scendere con la funicolare dalla stazione di Lugano fino in centro, e sui bus della rete cittadina.

Per chi usa i mezzi di trasporto frequentemente ci sono diverse agevolazioni. Con l’abbonamento metà prezzo delle ferrovie si ha diritto a uno sconto del 13% per biglietti di una zona e del 50% da due a più zone. Oppure si può acquistare un biglietto per più corse: se ne pagano 5 e si possono percorrere 6 tratte. Con la carta junior e quella nipotini i ragazzi da 6 a 16 anni viaggiano gratis se accompagnati da un genitore o da un nonno. Infine è previsto un bonus per chi usa l’Ape Card, una carta prepagata con la quale si possono acquistare biglietti.

Frontalieri ancora esclusi dai vantaggi

Non esiste ancora la possibilità di acquistare il biglietto integrato in Italia, anche se la Comunità tariffale vorrebbe estendere questa possibilità alle stazioni toccate dalle linee del TILO. Per ora l’unica eccezione è Porto Ceresio, capolinea dell’autopostale per Mendrisio, che rientra nella zona 141.

I frontalieri che vogliono approfittare delle possibilità offerte dalla Comunità tariffale devono quindi acquistare in Italia un biglietto per una località svizzera vicina alla frontiera da dove cambiano vettore di trasporto, e lì procurarsi un biglietto Arcobaleno.

MA