Centro di Milano: con l’auto si paga il pedaggio

A partire da domani, per accedere con veicolo privato o mezzo commerciale alla Cerchia dei Bastioni, sarà necessario pagare un ticket d’ingresso. Il provvedimento, denominato Area C (Congestion Charge), approvato dalla Giunta Comunale in via sperimentale per la durata di 18 mesi, sarà attivo nei giorni feriali dal lunedì al venerdì dalle ore 7.30 alle ore 19.30 e sostituirà il provvedimento Ecopass – ZTL Cerchia dei Bastioni, abrogato dal 1 gennaio 2012.

Il biglietto d’ingresso costa normalmente 5 euro. Ma non basta pagare: per evitare multe bisogna attivare il servizio. Il sistema è quello delle ricariche dei telefonini: sul biglietto, che si può acquistare per esempio presso le rivendite autorizzate, come tabaccherie, o edicole, figura un codice che bisogna comunicare via SMS, web o call center il giorno dell’accesso o entro le 24 ore del giorno successivo con una delle seguenti modalità:

  • Sms al 339.994.0437 (24 ore su 24) con testo “PIN.targa”
  • Call center: 800.437.437
  • www.areac.it

Il ticket si può anche comperare via internet sul sito di area C, ai parcometri, agli sportelli della banca Intesa San Paolo, presso il portale del Comune di Milano o per addebito sul conto bancario. L’acquisto ai parcometri, agli sportelli di Banca Intesa e attraverso il call center comporta anche l’attivazione del servizio.

Per i turisti o i visitatori, probabilmente le modalità d’acquisto più pratiche sono l’acquisto presso il rivenditore con attivazione via SMS o l’internet (www.areac.it). Dall’estero si rischia di non poter chiamare il call center, per il quale viene dato solo un numero verde.

I controlli sono completamente automatizzati: la Cerchia dei Bastioni è delimitata da 43 varchi con telecamere. Le telecamere rilevano il passaggio del veicolo, solo in ingresso, e trasmettono il dato a un elaboratore in grado di riconoscere il mezzo di trasporto e di verificare se per la targa identificata è stato pagato il biglietto d’accesso.

Tutte le informazioni si trovano sul sito del Comune di Milano.

Red.