Comprare casa in Svizzera

Lavoro in Svizzera da alcuni anni (permesso B). Vorrei comperare casa. Come devo procedere?

Come cittadino di un paese dell’Unione europea con permesso B è autorizzato ad acquistare fondi immobiliari senza restrizioni. Per gli stranieri non domiciliati l’accesso alla proprietà immobiliare ci sono invece delle restrizioni previste dalla Legge federale sull’acquisto di fondi da parte di persone all’estero (LAFE).

Al momento il mercato immobiliare è piuttosto surriscaldato e i prezzi sono piuttosto alti. Bisogna quindi valutare bene l’opportunità di fare questo investimento. In Svizzera la tradizione di comperare casa non è molto radicata: anche affittando ci si può sistemare bene con dei contratti che danno una notevole sicurezza. Il tasso di proprietari immobiliari in Svizzera è fra i più bassi del mondo: solo il 34% degli svizzeri vive fra le proprie mura, mentre in Italia i proprietari sono il 70%.

Di regola l’acquisto viene finanziato con un mutuo (ipoteca) concessa da una banca. Se si hanno fondi pensionistici si può parzialmente investire anche quelli. Le banche finanziano al massimo l’80 % del valore della casa. Bisogna quindi disporre del restante 20 %, ma spesso queste percentuali sono negoziabili. Il passaggio di proprietà avviene con un atto di vendita redatto da un notaio. Salvo accordi contrari le spese notarili (in Ticino circa il 2 %) sono a carico dell’acquirente.

Quando avete un oggetto in vista, consigliamo di prendere contatto con almeno due banche per verificare a che condizioni è possibile il finanziamento. I consulenti vi chiederanno anche informazioni sulla vostra situazione finanziaria e saranno in grado di mettervi in guardia contro i rischi dell’acquisto.

In rete ci sono diversi siti dove si possono valutare i prezzi, per esempio http://homegate.ch, oppure http://immoscout24. Per le condizioni di finanziamento sul sito http://comparis.ch trovate un calcolatare dei tassi di interesse.