Ticino: crescente successo dei trasporti pubblici

In Ticino il ricorso al trasporto pubblico diventa sempre più una scelta di mobilità quotidiana e non una soluzione di trasporto occasionale. Lo dimostra il significativo incremento della vendita di abbonamenti. Nel 2011 l’abbonamento Arcobaleno ha registrato un incremento complessivo degli introiti del 7.5% rispetto al 2010.

La crescita più significativa ha riguardato gli abbonamenti annuali che hanno segnato un aumento complessivo degli introiti del 10.6%, a conferma di un trend già emerso negli scorsi anni. Una tendenza che rende ancor più significativa la crescita dell’abbonamento Arcobaleno poiché espressione di una maggiore predisposizione di parte della popolazione al ricorso al mezzo pubblico.

La vendita degli abbonamenti Arcobaleno nel 2011 ha generato introiti complessivi pari a CHF 28’133’327, segnando un aumento del 7.5% rispetto al 2010. L’abbonamento annuale Arcobaleno è stato ancora una volta il titolo di trasporto che ha fatto registrare l’aumento più marcato: +10.6% sugli introiti generati (che hanno superato i 17,5 milioni di franchi). La crescita ha riguardato sia i giovani che gli adulti con un incremento degli introiti pari, rispettivamente, al 9.8% e al 11.8%.

Per quanto concerne l’abbonamento mensile Arcobaleno le vendite hanno superato la soglia dei 10 milioni di franchi, con un incremento del 2.6% rispetto al 2010. Con riferimento a questo titolo di trasporto, emergono due tendenze differenti: a fronte di una crescita degli introiti del 6.0% nella categoria adulti, si registra una contrazione del 9.3% tra i giovani. Una riduzione che, alla luce del ricorso sempre maggiore dei giovani all’abbonamento annuale, conferma la positiva migrazione verso il titolo di trasporto di durata superiore.

Questa tendenza si rileva anche analizzando le vendite dell’abbonamento settimanale “prova Arcobaleno” che, nella categoria giovani, fa registrare una leggera contrazione degli introiti (-1.1%). Una riduzione che  più che compensata dall’incremento delle vendite tra gli adulti (+9.4%) e che consente di registrare un aumento complessivo degli introiti generati dalla vendita dell’abbonamento settimanale pari al 5.6% rispetto al 2010.

Red./Comunicato