Italia – Svizzera: un confine lungo 150 anni

Nel 150esimo dell’Unità d’Italia, la Radiotelevisione della Svizzera italiana (RSI) presenta un serie di appuntamenti dedicata ai rapporti di vicinato fra Svizzera e Italia. In un periodo non facile dei rapporti “bilaterali” fra i due paesi, in questi mesi di crisi politica italiana e di votazioni federali svizzere, di discussioni anche accese su temi quali il frontalierato o lo scudo fiscale, il progetto multimediale “Di qua e di là” ripercorre 150 anni di storie di vicinanza, di divisioni, di separazioni, di contatti e di solidarietà.

Da Millevoci di Rete Uno, con cui il 21 novembre inizia l’operazione, a Baobab di Rete Tre; dalle replica della serie Linea di confine sul LA 2 ad un contributo giornalistico di Falò, su LA 1, sarà tutto un succedersi di appuntamenti, diversi fra loro come genere e trattazione, che troveranno il loro filo conduttore nella ridefinizione dei nostri rapporti con l’Italia. Le singole trasmissioni che aderiscono al progetto saranno affiancate e sostenute da una ricca pagina online dedicata a forum e discussioni cui il pubblico è invitato a partecipare. Gran finale sabato 3 dicembre in prima serata su LA 1 (e in live streaming online) con lo spettacolo intitolato “Di qua e di là” condotto da Carla Norghauer insieme a Patricia Barbetti, Stefano Ferrando e Alain Melchionda, prodotto da Enrico Lombardi per la regia di Giovanni Invernizzi.

“Di qua e di là” cerca di raccontare il confine in modo simpatico e divertente, attraverso la presenza di ospiti di vario genere, tutti legati, in un modo o nell’altro, alla frontiera fra la Svizzera italiana e l’Italia.

Fra i gruppi musicali, tutti in scena rigorosamente “dal vivo”, i ticinesi Vadvuc e i piemontesi Banda Osiris, e poi il noto cantautore Davide Van De Sfroos, il chitarrista Vic Vergeat ed il rapper Maxi B, leader dei Metrostars. Musiche “di frontiera” e, appunto, storie e vicende che hanno nel passaggio del confine, in una direzione o nell’altra, un momento di svolta.

A colloquio con Patricia Barbetti, Stefano Ferrando e Alain Melchionda, ospiti del mondo dello sport, della moda, della cultura, della televisione: dal ciclista Daniele Nardello e il pilota ticinese di Formula 3 Alex Fontana alla traduttrice Maurizia Balmelli; dalla top manager Mimma Viglezio allo scrittore grigionese Vincenzo Todisco fino a due icone della storia della nostra televisione: Mascia Cantoni e Paolo Limiti.Ma non è tutto: si parlerà di Affari di famiglia, la serie di telefilm prodotti dalla RSI che riparte prossimamente, attraverso la presenza dei protagonisti: Miriam Crotti, Diego Gaffuri, Caterina Righenzi, e poi non possono mancare i Frontaliers Bernasconi e Bussenghi, ovvero Flavio Sala e Paolo Guglielmoni, con due sketch inediti tratti dal loro nuovissimo DVD.

E poi, ancora, incontri filmati, documenti d’archivio e, infine, tre ospiti d’eccezione, che hanno esordito anni fa alla nostra televisione e che in Italia hanno inventato, con grande successo, gli esilaranti personaggi degli “svizzeri”: Aldo, Giovanni e Giacomo.

www.rsi.ch/diquaedila

Comunicato RSI