I frontalieri in Ticino sono 62’555

Nel secondo trimestre di quest’anno il numero di frontalieri occupati in Ticino ha raggiunto le 62’555 unità. Rispetto al periodo gennaio-marzo la crescita è del 1,3%. Lo rende noto l’Ufficio federale di statistica.

Complessivamente in Svizzera lavorano 297’938 frontalieri, con incrementi rispettivamente del 2,6% (trimestre) e del 3,4% (annuo). L’aumento del numero dei frontalieri risulta concomitante con l’entrata in vigore della libera circolazione con l’Unione europea. Nel 2002, anno in cui sono entrati in vigore i trattati, in Svizzera i frontalieri erano 163’330, di cui 32’560 in Ticino.

Dai dati diffusi risulta che nel 2° trimestre 2015 in Svizzera l’impiego è cresciuto dell’1,2% rispetto allo stesso trimestre dell’anno precedente (+0,4% rispetto al trimestre precedente). Tuttavia la crescita è stata registrata solo nel settore terziario (+1,6% su base annua), mentre nel secondario si osserva una lieve tendenza al calo (-0,1%).

Il numero di posti liberi è sceso dell’8,3% rispetto all’anno precedente. L’indicatore delle prospettive d’impiego (-1,4%) ha subito una leggera flessione rispetto allo stesso trimestre dell’anno precedente.