E’ insubrico il gatto più vecchio di Lombardia

La vecchietta Lilli in giardino (foto Infoinsubria)

Lilli ha 23 anni e, quasi sicuramente, è il gatto più longevo della Lombardia. Vive a Brenno Useria (Varese) e, coccolato dalla famiglia Grisendi, è uno dei felini più vecchi d’Italia. Pelo rosso, carattere schivo e qualche acciacco dovuto all’età ma, Lilli è ancora in discreta forma. Salta qua e là, fa i suoi giretti per il bosco e mangia con regolarità. Certo, gli acciacchi non mancano: è sorda, cieca e, ormai, fatica anche a lavarsi. Intanto però tiene botta e, nella frazione di Arcisate, è considerata la “lady di ferro” degli animali domestici. Merito, forse, della tendenza a tenersi in forma girando per le aree verdi della zona a caccia di topini, ghiri e uccelli.

Ma anche e soprattutto grazie dell’affetto della famiglia che la ospita in Insubria da ormai 23 anni. “Ovviamente – racconta la signora Carmen che con Emanuela, Benedetta, Tiziano e Antonino ha adottato la gattina – non abbiamo la data esatta della nascita. Ma siamo certi sull’anno, il 1992, vale a dire quando nacque la mia nipotina Nastasia. Lilli arrivò pochi giorni dopo e si chiamava Briciola: poi però i bambini piccoli faticavano a pronunciare quel nome e decidemmo di cambiarlo in Lilli”. Da quel giorno, sono passati ben 23 anni quando la maggior parte dei gatti fatica ad arrivare a venti. “Quando era giovane – ricorda ancora la signora Carmen – era sempre in giro. Ora, ultimamente, resta più vicina a casa, ma accarezzarla è sempre un’impresa. Voleva molto bene a mio marito Artemio, mancato poche settimane fa: tanto che, nei giorni successivi alla scomparsa, Lilli si metteva sempre in mezzo alla strada, sdraiata, come ad aspettare il suo ritorno. Dovevamo andare a spostarla perché lei, pur di star lì ad attendere il suo padrone, si sarebbe fatta investire da un’auto”. Un carattere malinconico ma che, quando serve, fa tirar fuori le unghie: “Nonostante la veneranda età, lei comanda anche sull’altro gatto, Oreste, che ha 15 anni in meno”.

Che Lilli sia il gatto più vecchio di Lombardia o d’Italia non ci sono prove certe. Ma l’arrivo a “spegnere” 23 candeline, quello sì, è da record. Basti ricordare che pochi mesi fa morì Gastone, il gatto mantovano più longevo della Penisola: aveva 25 anni. E, al mondo, il primato appartiene a un soriano di nome Puss che visse fra il 1903 al 1939. Ora tocca a Lilli: per la vecchietta brennese, il quarto di secolo è ormai vicino.

Nicola Antonello