Navigazione Lago Maggiore: torna il sereno

(Foto www.ascona-locarno.com)

Dal primo giugno al 14 ottobre i battelli navigheranno regolarmente anche sulle acque svizzere del Verbano. Sospiro di sollievo soprattutto in vista della stagione turistica sul versante ticinese. Ma la situazione sul bacino italiano rimane irrisolta. Confermato lo sciopero di 8 ore previsto domani.

Sul cielo del 2012 sono sparite le nuvole nerissime che minacciavano, nei fatti, la regolare navigazione sul Lago Maggiore in acque svizzere. Le condotte dai sindacati (SEV, OCST, UNIA e commissione del personale) con i dirigenti della Società di navigazione Lago Maggiore sono andate a buon fine e la navigazione riprenderà regolarmente dal prossimo 1. giugno e fino al 14 ottobre. La Società di navigazione ha, infatti, accolto tutte le richieste avanzate dalla controparte e il servizio sarà ripristinato integralmente, compresi gli scali nel Gambarogno a Gerra, Vira e Ranzo. Saranno altresì nuovamente assunti i dipendenti stagionali licenziati in primavera.

Rimangono immutati, invece, i problemi nel bacino italiano ed è stata confermata l’agitazione del personale per domani, venerdì. Inoltre, nulla è stato chiarito relativamente al 2013. I sindacati, da parte loro, hanno quindi richiesto, per l’autunno, un nuovo incontro con i vertici della società. Findamentale sarà, nuovamente, l’interesse della Confederazione alla soluzione della vertenza.

Red.