Mendrisio-Varese rivoluzionerà il traffico ferroviario transfrontaliero

Convoglio Tilo (foto Liliana Holländer)

I responsabili delle Ferrovie federali svizzere hanno presentato a Stabio nel corso di una serata pubblica i progressi del cantiere di competenza delle FFS della nuova linea ferroviaria Mendrisio – Varese. La linea destinata a rivoluzionare il traffico ferroviario transfrontaliero.

Sul lato svizzero i lavori sono iniziati a dicembre 2008 e dovrebbero terminare nell’estate 2014. Diversi i cantieri attualmente aperti lungo la futura linea ferroviaria. Quasi ultimati quelli alla Stazione di Mendrisio, dove è stato realizzato un nuovo marciapiede, una nuova pensilina e gli adattamenti alla tecnica ferroviaria. Sono in corso attualmente i lavoro relativa al nuovo accesso principale. Sono in corso invece i lavori del nuovo ponte sul Laveggio, mentre a novembre 2012 inizieranno i lavori per la realizzazione della nuova fermata di Stabio.

La tratta su territorio elvetico ha una lunghezza di 6.5 chilometri. Per i primi quattro chilometri e mezzo si sta procedendo al raddoppio della linea esistente, mentre i restanti due chilomenti sono costruiti ex novo. I costi del progetto per la parte situata in Svizzera ammontano a oltre 180 milioni di franchi.

Il traffico transfrontaliero
In totale la nuova linea Mendrisio – Varese avrà una lunghezza di 17 chilometri ed è destinata a rivoluzionare la mobilità transfrontaliera: ogni 30 minuti il Ticino sarà infatti collegato al Varesotto, mentre l’aeroporto internazionale di Milano – Malpensa sarà raggiungibile da Lugano ogni ora. Inoltre, grazie a questo raccordo ferroviario, il Ticino sarà più vicino alla Svizzera romanda e a Berna. Tra Losanna e Lugano saranno necessarie circa tre ore e mezza contro le attuali cinque ore. Da Gallarate sono previste le coincidenze per la linea del Sempione.

L’offerta TILO prevista
La linea sarà destinata al traffico passeggieri e sarà gestita dalla TILO SA, che prevede di integrarne l’offerta ferroviaria all’attuale Rete Celere “S-Bahn”, ottimizzando le coincidenze sia verso nord che verso sud. Sarà utilizzato il nuovo materiale rotabile policorrente (adatto quindi sia alla rete svizzera che a quella italiana) del tipo Flirt a 4 e a 6 vetture. Un preciso piano orario non è ancora disponibile, si prevede tuttavia di introdurre collegamenti ogni 30 minuti tra Como/Mendrisio-Varese e ogni ora per l’aeroporto di Milano-Malpensa.

Comunicato