Varese: un’app per promuovere il turismo

Palazzo Estense ( Comune di Varese)

Visitare la provincia di Varese guidati dallo smartophone: a partire da maggio, in concomitanza con l’inaugurazione di Expo 2015, i turisti desiderosi di visitare la provincia di Varese avranno a disposizione uno strumento per costruirsi un percorso turistico con le linee pubbliche.

La Camera di commercio di Varese ne ha sostenuto l’avvio con un deciso supporto economico insieme alla Regione Lombardia. Oggi “Varese 4 Business” – uno dei sei club di prodotto sviluppati per Expo2015, ma il cui sguardo temporale supera quell’appuntamento – è pronto a fare la sua parte per lo sviluppo del comparto turistico nella provincia prealpina.

L’app, che sarà scaricabile sia per il sistema Android che per quello Ios, consentirà a chi si trova sul territorio Varese di costruirsi un percorso turistico personalizzato, per temi o per località, usufruendo delle linee di bus del servizio pubblico. Con un ulteriore vantaggio: servirà un unico biglietto turistico giornaliero, anche per salire e scendere da diversi bus.

Finora occorreva uno sforzo di ricerca o sul web oppure, in modo ancor dispendioso sul piano temporale, consultando una serie di libretti degli orari. Dal 1° maggio, scaricando l’app promossa da “Varese4Business”, niente più difficoltà o perdite di tempo: sarà tutto a portata di un click, anche spostandosi. Per sapere cosa fare e cosa c’è da vedere a Varese, ma anche come raggiungere le mete scelte basterà utilizzare questa novità tecnologica.

Quella dell’app è però solo una delle iniziative di “Varese4Business”: il club di prodotto, coinvolgendo una ventina di partner, offre un’interessante serie di esperienze e opportunità, dedicate in particolare al segmento affari e impresa, con pacchetti logistici ben definiti: si parla di turismo congressuale fatto di team building, di un sistema di rete di trasporti e collegamenti, di attività correlate – green, bio, sportive – tutte legate al territorio.

Sull’asse Varese-Malpensa e verso Expo il prodotto pensato per il turismo business, ma capace di attrarre anche altri target, offre insomma soluzioni integrate e ricche di appeal. Si va dal team building in fattoria o su un campo da calcio alle visite e i giri turistici (dall’arte allo shopping) fino al turismo congressuale green, a basso impatto ambientale, con mobilità sostenibile. Il tutto sfruttando al meglio la nuova app, che sarà disponibile in italiano e in inglese.

Red./Comunicato