Pedemontana: fine lavori nel 2018

“La Pedemontana è una infrastruttura strategica, il nostro obiettivo è quello di completarla. L’impegno e la determinazione ci sono, arriveremo fino in fondo”. Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni, al suo arrivo all’inaugurazione della prima tratta dell’autostrada Pedemontana, che collega Cassano Magnago (Varese) a Lomazzo (Como). Il termine dei lavori è previsto per il 2018.

L’obiettivo della regione Lombardia è chiaro: la pedemontana dovrà essere completata e lo sarà completamente entro il 2018. E` quanto ha affermato il Presidente Roberto Maroni in occasione dell’inaugurazione, ieri,  della prima tratta dell’autostrada Pedemontana, che collega Cassano Magnago (Varese) a Lomazzo (Como).

Conversando con la stampa, il governatore ha dato ragione ai sindaci, che chiedono opere compensative: “Queste opere – ha risposto – ci sono e gli amministratori del territorio fanno bene a chiederle. C’è l’impegno a realizzarle tutte, perché questa infrastruttura nasca nel pieno rispetto dell’ambiente”.

Maroni ha ricordato anche che “come Regione Lombardia, abbiamo preso l’impegno che almeno per tutta la durata di Expo, su questa strada non sia previsto il pagamento del pedaggio. Ci sono ancora delle discussioni in corso, perché sono coinvolti anche dei soggetti privati, ma sono ottimista sul risultato”.

Il completamento di tutta la Pedemontana, è atteso per il 2018/2020. “La fine dei lavori – ha ricordato Maroni – era stata prevista per il 2017, ma ci sono stati dei ritardi e si andrà un po’ oltre il 2018”. “Il che mi obbligherà – ha concluso con una battuta – a ricandidarmi per un secondo mandato alla Presidenza della Regione Lombardia”.

Red./Com.