Mobilità in Ticino: ridurre i posteggi per ridurre il traffico

Rispetto al 1995 sulle strade ticinesi circolano 80’000 veicoli in più. I movimenti quotidiano di auto sono 350’000. Un primo passo per ridurre il traffico generato dagli spostamenti quotidiani per lavoro, svago e tempo libero e la mobilità transfrontaliera è stato fatto riducendo il numero dei posteggi: in collaborazione con i Comuni nel Sottoceneri ne sono già stati eliminati 3000.

La riduzione dei posteggi è un elemento importante della strategia adottata dal consigliere di Stato Claudio Zali per una mobilità sostenibile. Si tratta soprattutto di ripristinare la legalità: sono infatti stati contati 10’000 posteggi accertati senza licenza edilizia o realizzati in eccesso. Questi posteggi vanno eliminati, così come le aree illecitamente utilizzate come posteggi sul demanio pubblico.

In parallelo va riorientata la domanda, e sviluppata l’offerta. Attraverso una sensibilizzazione degli utenti si vuole promuovere il carpooling ed il carsharing. La creazione di nuovi park and ride e nuove offerte di trasporto pubblico, sia nel Bellinzonese che nel Mendrisiotto dovrebbero invece contribuire ad un maggior ricorso al trasporto pubblico.

Red./Comunicato