La Videoteca Giaccari al Centre d’Art Contemporain di Ginevra

Importante riconoscimento per la Videoteca Giaccari di Varese, a cui il Centre d’Art Contemporain di Ginevra dedica una importante retrospettiva. Oltre alle istallazioni del videoartista varesino Luciano Giaccari, la rassegna darà spazio alla documentazione raccolta da Giaccari sulle più significative sperimentazioni artistiche a partire dagli anni ’70.

Nell’ambito dell’ edizione 2014 della “Biennale de l’Image en mouvement” Il Centre d’Art Contemporain di Ginevra dedica un’importante retrospettiva alla Videoteca Giaccari consistente in una rassegna di video tratti dalle varie sezioni del video-archivio varesino e una mostra di videoinstallazioni storiche di Luciano Giaccari

Nella rassegna verranno presentati video dalle sezioni Videotape, Performance, Musica, Danza, Teatro e Poesia a documentare le più significative sperimentazioni artistiche a partire dagli anni ’70 a riprova che la Videoteca Giaccari è una sorta di “video-museo delle Avanguardie artistiche del Secondo Novecento”.

Nell’area adiacente alla video-rassegna in complessivi 500 metri quadri verranno ricostruite le videoinstallazioni personali di Giaccari “Tempo del Tempo”, “Vento elettronico”, “Tautologia”, “La luce del video”, “Parametro orizzontale (vento)” e “Paramentro verticale (delocazione fontana villa Toeplitz)”.

La retrospettiva si inaugura oggi e durerà fino al 26 ottobre. L’evento si inserisce in “Memoria del Video”, serie di manifestazioni celebrative del 40ennale della Videoteca Giaccari, che sono state precedute da diverse “anteprime” quali le partecipazioni con delle “salette” dedicate alla collezione Giaccari nel “Grande Gioco”- Rotonda della Besana Milano 2010, nel festival IN VIDEO Milano 2011, in ”Addio anni 70”- Palazzo Reale Milano, 2012, in “Focus su Luciano Giaccari” Quadriennale di Roma, 2013, in Festival internazionale di Poesia, Palazzo Regione Liguria Genova 2013, in “Anni 70-Arte a Roma”, Palazzo delle Esposizioni Roma 2013/14.

Red./Comunicato